mercoledì 14 febbraio 2018

Collaborazioni: Bompiani

Buonasera lettori!
Sono lieta di annunciarvi una nuova collaborazione: si tratta della casa editrice Bompiani. Come ben saprete hanno un catalogo molto ampio e allettante, ma ciò che ha catturato ancora di più la mia attenzione è la narrativa nordamericana che propongono. 

Se ricorderete, vi ho già parlato di due libri editi da questa casa editrice: Furore e Uomini e Topi di John Steinbeck! Vi devo ancora parlare de La Perla, sempre di questo autore e, ora, si è aggiunto anche un titolo che voglio leggere da anni: Le Regole della Casa del Sidro. Sicuramente vi sarà noto anche per il film che ne hanno tratto, con Tobey Maguire e Charlize Theron.

domenica 11 febbraio 2018

Rosella Postorino - Le Assaggiatrici


"Le Assaggiatrici" di Rosella Postorino tratta di un argomento che è rimasto nascosto, insabbiato e sconosciuto per moltissimo tempo. 

La vita di Margot Wölk è rimasta un segreto fino a pochi anni fa. Una donna che per tutta la sua vita ha nascosto di essere stata un'assaggiatrice di Hitler durante il periodo in cui il dittatore tedesco si nascondeva nella "Tana del Lupo", il quartier generale mimetizzato in una foresta. La stessa Wölk rivela, all'età di novantasei anni, dell'esistenza sua e di altre donne che venivano prelevate dalle proprie abitazioni e che per duecento marchi al mese dovevano assaggiare il cibo destinato al Führer. Ogni giorno, tre volte al giorno. Ed ogni volta poteva essere l'ultima.

venerdì 2 febbraio 2018

Peter Benchley - Jaws, A Novel (Lo Squalo)


Nel febbraio del 1974 vede la pubblicazione un romanzo che, grazie a Steven Spielberg, divenne un cult e un libro che, nel 2018, si fa fatica a trovare. 

Peter Benchley pubblica "Jaws - A Novel", meglio noto in Italia con il titolo "Lo squalo". Lo lessi per la prima nel 2013, dopo averlo cercato a lungo. Fu un'esperienza totalmente diversa rispetto a quella regalatami da Spielberg con la sua interpretazione cinematografica. 

martedì 30 gennaio 2018

Morten A. Strøksnes - Il libro del mare


"Alle Hawaii, 'aumakua, considerato il più potente angelo custode, si manifestava sotto forma di squalo. I giapponesi pensavano invece allo squalo come al signore delle tempeste marine. In alcune comunità insulari intorno alla Nuova Guinea, gli incantatori di squali sono tra i più stimati membri della società. Alle isole Fiji un tempo pregavano un dio squalo chiamato Dakuwaqa, in quanto antenato dei loro capi supremi. Sull'isola di Beqa hanno ancora un tale rispetto per questo dio che non ne pronunciano mai il nome." 

Pubblicato da Iperborea nel maggio del 2017, "Il libro del mare" può essere considerato come il "Moby Dick" delle Lofoten, niente balena questa volta: la caccia è a uno squalo della Groenlandia. Il predatore ancestrale per eccellenza, nonché filo conduttore di questa narrazione che spazia in più generi e in più tematiche. 

Se state cercando un semplice romanzo di avventura, rimarrete sorpresi. "Il libro del mare" è molto di più. È un manifesto. Un manifesto dell'avventura nel senso più semplice e stretto del termine. Dell'amicizia tra i due protagonisti. Del mare. E, soprattutto, del rispetto della natura. Tra aneddoti storici, mitologici, scientifici, biologici e marini, veniamo sommersi dalla cultura di Strøksnes, dalle sue innumerevoli ricerche e dalla passione che ci mette nel farle, e nel trasmetterle.

lunedì 22 gennaio 2018

Carrie Fisher - I diari della principessa


Carrie Fisher ci regala il suo ultimo lavoro poco prima di mancare nel dicembre 2016. La sua prematura scomparsa rende la lettura di questo libro difficile e ancor più commovente di quanto non sarebbe stata altrimenti. 

domenica 24 dicembre 2017

Cinque libri da trovare sotto l'albero!


In questa Vigilia di Natale vorrei concedermi una lista. Si tratta semplicemente di uno scorcio della mia wishlist letteraria: più precisamente, cinque libri che mi piacerebbe trovare sotto l'albero. Perciò, se non sapete cosa regalare o cosa farvi regalare, qui avete qualche spunto che, magari, potrebbe farvi felici. O salvarvi con un regalo, molto apprezzato comunque, dell'ultimo minuto ad un amico o parente lettore! 

venerdì 1 dicembre 2017

Ad Alta Voce: "Una cosa divertente che non farò mai più"



Il periodo della sessione autunnale è sempre molto particolare. Soprattutto per me. È un periodo in cui non ho tempo, ma anche voglia, di leggere altre cose che non siano correlate con i miei esami universitari. Questo, però, mi fa mancare la lettura e quella sensazione di soddisfazione che un buon libro può darti. Ed ecco che è capita a fagiolo qualcosa che sembrava essere pensato apposta per me e per il periodo di forte stress e ansia che stavo attraversando: "Ad Alta Voce".

Non conoscevo questo programma di Radio 3: ho semplicemente visto un post di sfuggita su Facebook, in uno dei tanti gruppi di letteratura alla quale sono iscritta. Ha attirato la mia attenzione perché riguardava uno scrittore che a me piace molto, David Foster Wallace. Infatti, dall'undici settembre al ventinove c'è stata la lettura, da parte di Paolo Pierobon, del libro "Una cosa divertente che non farò mai più".