giovedì 15 gennaio 2015

Letture Novembre/Dicembre 2014

Anno nuovo, post nuovo.

Purtroppo per impegni personali non ho avuto tempo di tenere il blog aggiornato, quindi ora - senza fare programmi e scalette - cerco di recuperare tutto ciò che ho in arretrato!
A cominciare dalle letture degli ultimi due mesi dell'anno appena terminato. Non sono molte, purtroppo.

Haruki Murakami - LA RAGAZZA DELLO SPUTNIK

4/5*

Solitudine.


“Solitari aggregati di metallo che nelle vuote tenebre del cosmo si incontrano per caso, quasi si sfiorano, quindi si separano per sempre. Senza scambiarsi parole, né promesse.”
In questa citazione c'è l'intera essenza del libro. I tre protagonisti sono tre entità sole, che entrano in contatto per un breve tempo della loro vita, ma che, alla fin fine, sono destinate ad incontrarsi mai più. Delle orbite, delle meteore, che attraversano la vita di uno e dall'altra e che ne lasciano un segno profondo, tanto da sconvolgere l'animo, stritolarlo e cambiarlo in modo definitivo. Persone come compagni di un viaggio che è destinato a cambiare la vita di chi lo vive, lasciando il segno, ma anche persone come gusci, svuotati da ciò che questo viaggio ha in serbo per loro. Costretti ad andare avanti con la propria vita, subendo le conseguenze di ciò che hanno vissuto. Una storia intrigante e particolare, triste e poetica. Una storia che al tempo stesso è reale ed irreale.

Robert Galbraith (J. K. Rowling) - IL RICHIAMO DEL CUCULO
5/5*

Un romanzo giallo di tutto rispetto.
I personaggi son ben caratterizzati e incredibilmente reali, le descrizioni di Londra, delle sue vie, dei suoi pub sono dettagliate e fanno sì che la lettura prenda davvero vita, come se si stesse assistendo alla storia, seguendo i protagonisti, camminando di fianco a loro. Si sapeva già la bravura di questa scrittrice, ma vederla in un genere completamente diverso da quello di Harry Potter è stato sorprendente e veramente piacevole. Sicuramente leggerò anche il seguito.