mercoledì 2 agosto 2017

A Song of Ice and Fire compie 21 anni!


Il 1° agosto del 1996 vede la luce il primo volume della saga "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco", con il titolo "A Game of Thrones". In Italia, il primo volume viene pubblicato in due parti:


  1. Il Gioco del Trono
  2. Il Grande Inverno
George RR Martin ha dato vita ad una saga che dura da vent'anni ormai. Ventuno, per l'esattezza. Diventata ancora più famosa nel 2011 con la proiezione, su HBO, della relativa serie televisiva "Game of Thrones", anch'essa ancora in corso e approdata, in questo mese di luglio, alla settima e penultima stagione (è bene comunque ricordare che serie tv e libri prendono una strada diversa alla fine della terza stagione). 



La saga è ambientata nel continente immaginario di Westeros e di Essos. Essendo un fantasy in stile medievale, la storia - che s'ispira all'Europa medievale - vede come protagonisti lord, lady, re e regine, ma non solo: la magia e le creature magiche sono altrettanto protagonisti. Tra casate importanti che si fanno la guerra per conquistare il Trono di Spade a suon di battaglie, intrighi, tradimenti, draghi, metalupi e sacerdotesse rosse, una minaccia ben più grave incombe dalle terre a Nord del continente. Queste terre sono separate da Westeros grazie ad una Barriera: un imponente muro di ghiaccio, controllata da una confraternita chiamata "Guardiani della Notte" (o anche Corvi, per via dei loro vestiti neri, come le piume di un corvo). La Barriera divide Westeros da territori inesplorati e gelidi, dove vivono il popolo libero (Bruti) e creature magiche che costituiscono il vero nemico degli umani: Gli Estranei

Le vicende narrate, infatti, si dividono a seconda di dove avvengono. Alla Barriera, il gioco del trono ha poca importanza: hanno problemi più gravi a cui pensare e devono proteggere il regno dall'Inverno che sta arrivando, mentre nel continente occidentale (Westeros) e in quello orientale (Essos) l'interesse per la conquista del trono è il motore di tutti gli intrecci e di tutte le battaglie. 

La struttura narrativa è molto particolare: ogni capitolo è il Punto di Vista (POV) di ogni protagonista (essendo un'opera corale, i protagonisti sono tutti i personaggi, principali e secondari). La presenza di numerosi personaggi può creare confusione e difficoltà nel seguire la storia, ma con un po' di attenzione ci si riesce tranquillamente, arrivando ad un livello altissimo di coinvolgimento.

È un'opera politica, più che di eroismo. Infatti, di eroi, non ce ne sono. Anche la distinzione tra bene e male è difficile da applicare. Ogni personaggio ha una storia alle sue spalle e delle zone grigie che determinano il suo comportamento e spiegano le sue azioni. I personaggi, infatti, vengono sempre messi di fronte a scelte che rendono molto semplice il passaggio da "buono" a "cattivo", perché lo scrittore stesso vuole prendere le distanze dal connubio "bene-male" che propone il fantasy tradizionale.

La saga delle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" è edita da Mondadori e le edizioni sono numerose, tant'è che è difficile riuscire a navigarsi in questo mare di libri. Per comodità, vi sconsigliamo l'edizione in 12 volumetti e vi consigliamo quella in 5 volumi (Mondadori Oscar Absolute), che rispecchia anche l'uscita originale americana.

  1. Volume Uno: Il Trono di Spade e Il Grande Inverno
  2. Volume Due: Il Regno dei Lupi e La Regina dei Draghi
  3. Volume Tre: Tempesta di Spade, I Fiumi della Guerra, Il Portale delle Tenebre
  4. Volume Quattro: Il Dominio della Regina, L'Ombra della Profezia
  5. Volume Cinque: I Guerrieri del Ghiaccio, I Fuochi di Valyria, La Danza dei Draghi
Se siete interessati all'edizione originale, su Amazon trovate un cofanetto molto conveniente:

  1. A Game of Thrones
  2. A Clash of Kings
  3. A Storm of Swords
  4. A Feast for Crows
  5. A Dance with Dragons

Devono ancora uscire due volumi: The Winds of Winter e A Dream of Spring.

Inoltre, c'è anche un altro volume, un'enciclopedia molto interessante: The World of Ice & Fire (Il Mondo del Ghiaccio e del Fuoco):


Sempre in tema "libri extra", segnalo i prequel usciti fino ad ora:

Il Cavaliere dei Sette Regni: ambientato cent'anni prima rispetto alla saga principale.


Il racconto sulla Danza dei Draghi, ambientata quattrocento anni prima rispetto alla saga principale, contenuto nella raccolta: La Principessa e la Regina (nonché titolo del racconto di Martin - ve ne parlerò presto).



Un altro racconto che mette le basi per la Danza dei Draghi è contenuto nella raccolta Rogues (non ancora pubblicata in Italia), s'intitola The Rogue Prince.


Un'altra novella dedicata a Dunk&Egg (Il Cavaliere dei Sette Regni) è contenuta nella raccolta Warriors con il titolo Mistery Knight.



In uscita, prossimamente (si presume 2018) ci saranno altri due libri: vedrà la luce uno tra The Winds of Winter o The Sons of the Dragons (ennesimo racconto prequel sulla Casata Targaryen). Sempre sui Targaryen è in lavorazione un'enciclopedia che raccoglierà tutti i racconti usciti fino ad ora e, probabilmente, anche altri.

Nessun commento:

Posta un commento